Eros


 

 3 percorsi per riaccendere l'eros

Stress, routine, impegni, ritmi frenetici della vita quotidiana rischiano talvolta di far passare in secondo piano il desiderio, di indebolire la vita sessuale e raffreddare il rapporto di coppia. Il desiderio, infatti, va alimentato giorno dopo giorno, nella leggerezza del gioco e nella complicità della relazione per favorire la sperimentazione di aspetti sempre nuovi dell'intimità e accrescere l'intesa. E' un impulso profondo che si crea in due, non è mai ripetizione, ma sempre innovazione e creatività, frutto di un'immaginazione feconda e di una relazione intima e serena. A seguire la psicologa Annalisa De Filippo suggerisce tre percorsi per mantenere viva la passione e (ri)scoprire la voglia di stare insieme.



1 - Un gesto, uno sguardo, una carezza, piccole attenzioni rivolte al partner per sorprenderlo, sedurlo e creare una maggiore complicità. Riscoprire l'arte del corteggiamento.

Spezzare la routine
Le azioni replicate nel tempo, le stesse espressioni ripetute, i contesti sempre uguali tendono talvolta a creare una situazione già nota che non stimola curiosità e creatività e in cui si rischia di dare l'altro per scontato. E' importante, invece, far sentire in ogni momento la propria presenza e manifestare il proprio interesse. E' bene quindi prestare attenzione a ciò che si ripete nella vita sessuale (orari, luoghi, posizioni...), cercare di sostituirlo integrando fantasie e desideri, introdurre piccole novità per spezzare la routine e contrastare la noia, o fare piccole sorprese che possono far piacere o sorprendere il partner. Questi accorgimenti rilanciano e intensificano l'eccitazione perchè la mente reagisce alle simulazioni erotiche che riceve, soprattutto se inedite.

Comunicare con il corpo
Nella vita di coppia, un gesto, una carezza, uno sguardo valgono più di mille parole. Prendersi cura del proprio corpo (massaggiarsi con creme profumate e oli, rendere seducente lo sguardo...), curare la gestualità e l'aspetto esteriore (indossare intimo sexy o abiti che valorizzino la propria figura...) e utilizzare il tatto per accarezzare e sfiorare il partner sono piccole attenzioni che aiutano non solo a piacersi di più e a essere più attraenti e predisposti al rapporto con gli altri, ma creano una maggiore complicità e intimità con il partner.
 

2 - Vivere il momento presente per stimolare l'interesse e rafforzare l'attrazione reciproca. Coltivare l'intimità.

Aprirsi al dialogo
La relazione intima va alimentata anche attraverso al dialogo, in modo da creare vicinanza non solo fisica, ma anche psichica. E' importante quindi comunicare eventuali insoddisfazioni e frustrazioni nel rapporto di coppia senza lasciare incomprensioni e non detti che possono creare rabbia, rancori e avere ripercussioni anche nella sfera sessuale. Dire chiaramente cosa non va del comportamento dell'altro, quello che non piace, elencare i cambiamenti che si vogliono introdurre senza resistenze e reticenze. Evitare di chiudersi in se stessi creando silenzi carichi di malintesi perchè si rischia di creare tensioni e di allontanarsi dal partner.

Esprimere gratitudine
All'interno della coppia è indispensabile menifestare il disaccordo e muovere critiche, ma è altrettanto importante dire quanto ci si vuole bene, quanto si apprezzano il sostegno quotidiano del partner, le sue attenzioni, un suo determinato comportamento o atteggiamento nei propri confronti. Rivolgere un complimento, dire grazie o esprimere ammirazione è, infatti, un modo per ricordare all'altro che è stato scelto tra altri, farlo sentire apprezzato per quello che è e alimentare l'attrazione reciproca.

Dedicarsi del tempo
Immersi negli impegni (lavoro, casa, figli...), a volte il sesso passa in secondo piano. Per tenere vivo il desiderio è bene non solo ritagliarsi spazi per se stessi (sport, hobby...) in cui rilassarsi, ma dedicare tempo anche alla coppia per riscoprire il piacere di stare insieme lontani dallo stress. Fare un bagno o una doccia insieme, dormire nudi e abbracciati, passeggiare mano nella mano, trascorrere un week-end lontano da casa... Fare attività in coppia, trascorrere tempo con il partner, vivere il momento presente sono occasioni per stimolare l'energia e il desiderio.


3 - Condividere fantasie, bisogni e desideri con il partner aiuta a vivere il sesso in modo più appagante. Alimentare il piacere.

Approfondire la conoscenza di sè
Prima di aprirsi all'altro e avere una vita sessuale gratificante è bene approfondire la conoscenza di sè, imparare ad apprezzarsi e amarsi. Dare quindi spazio a pensieri sulle proprie esigenze. Ascoltare il proprio corpo e capire cosa piace (contatto, odori, sguardi, carezze...) e cosa no. Le fantasie erotiche sono, infatti, un ottimo strumento per comprendere la propria sessualità, identificare gli eventuali ostacoli e i freni inibitori. Sapendo cosa si desidera davvero, risulta infatti più semplice chiederlo al partner e riuscire a vivere il sesso in modo più appagante.

Condividere fantasie e desideri
La comunicazione ha un ruolo importante nella sessualità: le frasi dette, i silenzi che eccitano, le parole che entusiasmano... E' importante condividere con il partner fantasie, bisogni e desideri e, se necessario, porre dei limiti. Bisogna scegliere il momento giusto, approfittando delle situazioni di complicità, sentendosi liberi di dire no se qualcosa non piace. Non vi sono infatti obblighi all'interno della coppia, ma la capacità di condividere accresce l'intesa e l'equilibrio.

Scoprire la sensualità
Nella comunicazione dei corpi che entrano in contatto per provare piacere e amarsi, è consigliato stimolare i sensi (toccarsi, annusarsi, guardarsi, parlarsi) per favorire l'espressione della sensualità, nel rispetto del proprio modo di essere. Cambiare posizioni per scoprire nuove sensazioni aiuta ad ampliare la complicità e la condivisione.

Psychologies Magazine - Luglio/Agosto 2010
Servizio di Giovanna Caldara